User

Password

Recupero Password

Path: Home » Indice Pubblicazioni » Convegni ATI - Accesso riservato soci CTI » CA - 52 - Cernobbio 1997 » Applicazione del codice di simulazion...

Convegni ATI - Accesso riservato soci CTI

Applicazione del codice di simulazione RELAP 5 a macchine ed altri componenti negli impianti petrolchimici

Pubblicazione


Autore: R. Lanzafame, G. Santangelo

Collana: CA - 52 - Cernobbio 1997

Note:
Nell'ambito delle ricerche condotte negli anni settanta sulla sicurezza dei reattori termonucleari, uno degli scopi principali e' stato quello di descrivere lo scenario di un possibile incidente e della sua evoluzione. L'obbiettivo di tale studio era quello di sviluppare un sistema in grado di intervenire arrestando la progressione di un rischioso processo di contaminazione. Nei reattori ad acqua (Boiling Water Reactor, BWR o Presurized Water Reactor PWR), il peggiore tipo di incidente e' rappresentato dalla doppia rottura del sistema di ricircolazione. La perdita del liquido refrigerante (Loss of Coolant Accident, LOCA), avvenendo immediatamente dopo la rottura, implica un picco di temperatura del rivestimento delle barre di uranio che, se non limitato da un tempestivo intervento dell'impianto di refrigerazione, puo' implicare l'incontrollabilita' della reazione e quindi, in ultima analisi, la fusione del nocciolo. Sono stati quindi sviluppati numerosi codici di calcolo per predire il comportamento termofluidodinamico di un sistema BWR o PWR in condizioni incidentali. I piu' importanti sono: i codici RELAP, TRAC e CATHARE. Nel presente lavoro si e' preso in considerazione il codice RELAP/5MF, quinto di una famiglia di codici derivanti dal "Reactor Leak And Leak Analysis Program" (RELAP), utilizzato per l'analisi del comportamento di un reattore ad acqua leggera (Light Water Reactor, LWR) in condizioni incidentali. Gli autori hanno preso in considerazione l'applicazione del codice RELAP5-MF per analizzare processi transitori di fluidi evolventi prevalentemente in impianti petrolchimici. E' stato inoltre generato un programma inedito, interfacciabile con il codice principale, denominato Graphic Plant Simulator (GPS). Detto programma permette di effettuare lo studio di cicli termodinamici di riferimento simulando impianti termici di diversa architettura. Il programma originale contiene inoltre un database delle proprieta' termodinamiche di vari fluidi, generato attraverso l'utilizzo di un metodo neurale.


Per scaricare il Documento devi essere loggato!



Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Social CTI

Seguici!

Twitter LinkedIn

Disclaimer - Privacy