User

Password

Recupero Password

Path: Home » Indice Pubblicazioni » Convegni ATI - Accesso riservato soci CTI » CA - 65 - Cagliari 2010 » Utilizzo di un cogeneratore stirling ...

Convegni ATI - Accesso riservato soci CTI

Utilizzo di un cogeneratore stirling su imbarcazioni da diporto per la produzione combinata di elettricità e acqua dissalata

Pubblicazione


Autore: C.M. Bartolini, L. Cioccolanti, G. Comodi, M. Renzi

Collana: CA - 65 - Cagliari 2010

Note:
Il presente lavoro si riferisce al possibile utilizzo di un generatore Stirling free piston della potenza di 1 kWe a bordo di imbarcazioni da diporto per la produzione simultanea di energia elettrica e di acqua dissalata sufficiente per soddisfare le richieste di un equipaggio di 4 persone. L'impiego di un motore Striling free piston di 1 kWe come cogeneratore, oltre che soddisfare sia la richiesta di acqua che di elettricità, combina una buona silenziosità di funzionamento, aspetto molto apprezzato, soprattutto a bordo di imbarcazioni a vela.
Lo studio analizza il possibile accoppiamento del motore Stirling con due tipologie di impianti di dissalazione: più precisamente, sono state esaminate sia una tecnologia di dissalazione evaporativa a singolo effetto che una ad osmosi inversa (OI), entrambe pensate al fine di sfruttare la potenza termica di circa 5 kWt altrimenti dissipata durante il funzionamento del motore Stirling suddetto. In particolare, l段mpianto di dissalazione termica è stato progettato interamente fino alla definizione di un suo prototipo, mentre l段mpianto di dissalazione a osmosi inversa pur se già presente nel mercato nautico è stato adattato a questa soluzione cogenerativa.
L弛biettivo del presente lavoro è quello di comprendere quali siano i vantaggi e gli svantaggi di ciascuna soluzione sia dal punto di vista tecnico che economico con particolare riferimento alle problematiche legate all置tilizzo dell誕cqua di mare a media-alta temperatura. Lo studio dimostra che entrambe le soluzioni sono percorribili; sebbene l段mpianto a OI presenti una produzione notevolmente superiore, assumendo una domanda giornaliera di acqua dolce pari a 140 litri ovvero sufficiente per un equipaggio di 4 persone, l段mpianto di dissalazione termica risulta essere economicamente più conveniente nonostante abbia costi unitari di produzione superiori.


Per scaricare il Documento devi essere loggato!



Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Social CTI

Seguici!

Twitter LinkedIn

Disclaimer - Privacy