User

Password

Recupero Password

Path: Home » Indice Pubblicazioni » Convegni ATI - Accesso riservato soci CTI » CA - 62 - Fisciano 2007 » Prospettive di un impianto alimentato...

Convegni ATI - Accesso riservato soci CTI

Prospettive di un impianto alimentato a biogas da discarica alla scadenza della incentivazione Cip n. 6/92

Pubblicazione


Autore: G. Comodi, A. Diotallevi, P. Pierpaoli, S. Vagni

Collana: CA - 62 - Fisciano 2007

Note:
Il presente lavoro prende in esame il “rifacimento” dell’impianto di generazione di energia elettrica che sfrutta, come fonte energetica primaria, il biogas prodotto nella discarica controllata ubicata in località Cà Asprete, nel comune di Tavullia (PU), che smaltisce mediamente 100.000 t/anno di rifiuti. L’attuale impianto, dotato di due motori endotermici da 470 kWe ciascuno, è stato avviato il 9 dicembre 1998 e deve essere dismesso perché è ormai giunto alla fine della sua vita utile, inoltre è anche terminata l’incentivazione Cip n. 6/92 di cui ha goduto. La fattibilità del “rifacimento” dell’impianto è stata analizzata sotto l’aspetto normativo, tecnico, energetico ed economico, alla luce del decreto ministeriale 11 novembre 1999 e successive modifiche ed integrazioni, che stabilisce le regole tecniche per la gestione dei certificati verdi ed introduce la possibilità di estendere il requisito di “nuovo impianto” anche a siti e ad impianti esistenti soggetti a “rifacimenti”. Per la sostituzione degli attuali motori sono state prese in considerazione due configurazioni impiantistiche in loco (impianto con un solo motore endotermico, con e senza incentivi, ed impianto con microturbina), ed altre due dislocate in sede distaccata (impianto cogenerativo con motore endotermico ed impianto cogenerativo con microturbine).


Per scaricare il Documento devi essere loggato!



Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Social CTI

Seguici!

Twitter LinkedIn

Disclaimer - Privacy