User

Password

Recupero Password

Convegni ATI - Accesso riservato soci CTI

Influenza della variabilità del vestiario sul fabbisogno energetico di un edificio

Pubblicazione


Autore: M. De Carli, A. Zarrella, R. Zecchin

Collana: CA - 62 - Fisciano 2007

Note:
Il continuo aumento del costo dell’energia impone l’adozione di tecnologie volte alla riduzione dei consumi. L’edificio è sempre più al centro di dibattiti; durante la fase di progettazione sono sempre più frequenti simulazioni, con codici di calcolo dedicati, del sistema edificio-impianto, valutando non solo le prestazioni energetiche ma anche i livelli di comfort interno, secondo i parametri presenti nelle attuali normative. In tale contesto risulta evidente l’importanza della variazione dell’abbigliamento delle persone, dovuta sia alle condizioni climatiche esterne che a quelle interne degli ambienti confinati. In recenti lavori di ricerca si è visto come il tipo di abbigliamento influenzi notevolmente le sensazioni di comfort termico e quindi le temperature interne degli edifici: risulta evidente una possibile ripercussione sui consumi energetici per il mantenimento di adeguate condizioni di benessere interne degli stessi. Sulla base di risultati di ricerche precedenti, questo lavoro analizza quanto la variabilità della resistenza termica dell’abbigliamento, indossato dalle persone, influisce sul fabbisogno energetico dell’edificio, prendendo in considerazione un edificio del terziario costruito in diversi climi.


Per scaricare il Documento devi essere loggato!



Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Social CTI

Seguici!

Twitter LinkedIn

Disclaimer - Privacy