User

Password

Recupero Password

Path: Home » Indice Pubblicazioni » Convegni ATI - Accesso riservato soci CTI » CA - 60 - Roma 2005 » Uso di dispositivi di controllo per c...

Convegni ATI - Accesso riservato soci CTI

Uso di dispositivi di controllo per contenere gli "sprechi" energetici negli edifici

Pubblicazione


Autore: S. Ferrari

Collana: CA - 60 - Roma 2005

Note:
Negli edifici residenziali la limitazione degli “sprechi” energetici è, in linea di massima, prerogativa degli stessi occupanti, in particolare di quelli più attenti alle spese di bolletta. Altrettanto non si può affermare per gli edifici del terziario, dei quali l’utenza non ha a diretto carico i costi di gestione.
Proprio a questa categoria di edifici, tra l’altro, che possiamo notoriamente attribuire i maggiori consumi specifici per fornitura di caldo, freddo, ventilazione, luce artificiale ed energia per apparecchiature elettriche.
In questi casi il contenimento degli sprechi energetici può risolversi con il controllo, attraverso opportuni sistemi tecnologici ed impiantistici, della corrispondenza tra domanda locale di energia ed esigenza effettiva.
Tra gli interventi proposti nell’ambito di uno studio di riqualificazione energetica avanzata di un albergo per studenti del Politecnico di Milano, uno scenario riguarda la gestione controllata dell’erogazione di energia all’utenza.
Le strategie proposte, simulate con modelli in regime dinamico, hanno dimostrato che le quote di consumo energetico, e di emissioni ad effetto serra associate, imputabili all’energia erogata “oltre il necessario” sono di rilevante entità.


Per scaricare il Documento devi essere loggato!



Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Social CTI

Seguici!

Twitter LinkedIn

Disclaimer - Privacy