User

Password

Recupero Password

Path: Home » Indice Pubblicazioni » Convegni ATI - Accesso riservato soci CTI » CA - 60 - Roma 2005 » Un metodo interamente radiativo per l...

Convegni ATI - Accesso riservato soci CTI

Un metodo interamente radiativo per la determinazione della differenza di temperatura fra la superficie interna di una parete e l'aria ambiente

Pubblicazione


Autore: L. Fontana

Collana: CA - 60 - Roma 2005

Note:
In svariate applicazioni è necessario determinare la differenza fra la temperatura della superficie interna della parete e l’aria ambiente. Ciò accade ad esempio quando assume grande importanza prevenire l’insorgere di condensazioni superficiali, come nel caso di pareti affrescate o comunque dipinte, ambienti con esigenze spinte di controllo del benessere termoigrometrico o delle condizioni igieniche.
Tale misura può diventare problematica qualora la superficie della parete non possa essere in alcun modo manomessa per l’applicazione di sonde di temperatura.
La misura della temperatura superficiale potrebbe essere effettuata con metodo radiometrico (pirometro). Tale metodo di misura peraltro, comporta errori, soprattutto quando non si abbiano informazioni sufficienti sulla emissività della paretee sulla temperatura media radiante nell’ambiente; ed inoltre, misurando con catene strumentali diverse le due temperature, sulla loro differenza grava un errore che è pari alla somma di quelli relativi a ciascuna misura.
E’ stato ideato un metodo per effettuare la misura di entrambe le temperature in modo radiativo e con lo stesso pirometro; e per ridurre anche in modo importante gli errori dovuti alle incertezze sull’emissività e sulla temperatura media radiante.
Il metodo consiste nel realizzare un superficie, che si trovi alla stessa temperatura dell’aria ed abbia emissività per quanto possibile vicina a quella della parete in prova (ad esempio, verniciata con tecniche, pigmenti, materiali analoghi ). Questa superficie e la parete in prova vengono poi alternativamente e ripetutamente presentate al pirometro; la differenza di temperatura viene quindi correlata alla componente alternata del segnale uscente dal pirometro stesso.
E’ stata elaborato un modello teorico del dispositivo; realizzato un prototipo e verificato il comportamento del dispositivo per superfici dipinte con differenti tecniche (tempera, vernici a base cellulosica, doratura a foglia), confrontando anche i risultati con quelli ottenibili mediante misure separate (convenzionale per l’aria, radiativa per la parete). Sono rimaste confermate le caratteristiche vantaggiose del metodo proposto.


Per scaricare il Documento devi essere loggato!



Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Social CTI

Seguici!

Twitter LinkedIn

Disclaimer - Privacy