User

Password

Recupero Password

Convegni ATI - Accesso riservato soci CTI

Utilizzo del residuo di bauxite nei sistemi di desolforazione nell'impianto Eurallumina

Pubblicazione


Autore: F. Leoni, C. Penco

Collana: BT - 31 - Ott 05 - Gli impianti DeSOx - DeNOx: la tecnologia al servizio dell'ambiente

Note:
Allo scopo di adeguare le emissioni di SOx e articolato alla normativa vigente, l’Eurallumina ha scelto di utilizzare olio combustibile ad alto tenore di zolfo installando due impianti Desox a valle di Caldaie e Forni.
Il processo BRDS (Bauxite Residue Desulphurization system) è un processo di abbattimento della SOx e del particolato basato sul contatto in controcorrente tra il fango rosso e il flusso di gas grezzo da trattare. La reazione chimica di neutralizzazione della SOx avviene in una colonna ad assorbimento. La SOx gassosa reagisce con il sodio contenuto nella sodalite presente nei fanghi e viene assorbito come bisolfito e solfito di sodio, inoltre il solfito di sodio reagisce ossidandosi e formando solfato di sodio.
Gli elementi principali dell’unità Desox sono i seguenti:
- lo scambiatore gas-gas
- il quencher
- la colonna di assorbimento
- i demister
- i serbatoi di trattamento e ricircolo fanghi.


Per scaricare il Documento devi essere loggato!



Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Social CTI

Seguici!

Twitter LinkedIn

Disclaimer - Privacy