User

Password

Recupero Password

Convegni ATI - Accesso riservato soci CTI

L'abbattimento degli NOx nei termovalorizzatori: metodo diretto o metodo catalitico? Due tecnologie a confronto

Pubblicazione


Autore: G. Tomei

Collana: BT - 31 - Ott 05 - Gli impianti DeSOx - DeNOx: la tecnologia al servizio dell'ambiente

Note:
L’esperienza Aster nell’abbattimento degli Nox presenti nei fumi da termovalorizzatori ha consentito di seguire l’evolversi della tecnologia in questo ultimo decennio. Dopo l’impiego del sistema diretto con iniezione di urea in camera di combustione, negli ultimi anni si è passati al sistema catalitico con abbattimento a valle dei gruppi di filtrazione dei fumi mediante iniezione di ammoniaca. Questa tecnologia consente risultati migliori rispetto alla precedente, ma comporta nuovi rischi e diverse problematiche.
La memoria analizza le differenze fondamentali sia dal punto di vista prestazionale sia dal punto di vista dei costi di esercizio tra i due sistemi e confronta i risultati del recente impianto realizzato per l’ACSM di Como con i dati medi tipici di precedenti impianti di taglia similare operanti con tecnologia diretta. Viene anche analizzata la maggiore influenza che i parametri ambientali hanno sulle prestazioni dei sistemi catalitici e le modalità per cercare di valutarne gli effetti. Si precisa infine l’impatto che gli scostamenti dalle condizioni di esercizio nominali possono avere sul rispetto delle garanzie contrattuali e la necessità di tenere conto di questi fattori nel corso dei collaudi prestazionali.


Per scaricare il Documento devi essere loggato!



Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Social CTI

Seguici!

Twitter LinkedIn

Disclaimer - Privacy