User

Password

Recupero Password

Rivista La Termotecnica - Accesso riservato soci CTI

SICEST SpA. Evoluzione del regolatore.

Pubblicazione


Autore: Redazione

Collana: 1987, numero 10

Note:
In un periodo in cui l'elettronica ha privilegiato i "sistemi di controllo" dei processi industriali, hanno ripreso vigore anche i "regolatori monoanello" (single loop controller), veri strumenti con custodia, scale, visualizzatori, organi manuali. Sono i discendenti del secolare termostato e del gemello pressostato. Agli inizi gli strumentisti meccanici e poi gli strumentisti elettromeccanici realizzarono strumenti di regolazione sempre piu' ingegnosi. I primi erano regolatori "autonomi" nel senso che la grandezza controllata attraverso il robusto sensore meccanico sviluppa l'energia necessaria ad azionare l'organo regolante. Nella prima meta' del nostro secolo l'elettrotecnica e la pneumatica entrano sempre piu' negli strumenti di regolazione che divennero "regolatori servoazionati", rimanendo dedicati singolarmente ad un solo anello di regolazione. L'elettronica, entrata a vele spiegate nella strumentazione industriale, focalizzo' l'interesse dei progettisti verso sistemi di controllo che acquisiscono dal processo tutte le informazioni di misure, di stati, di eventi utili per gestire globalmente il funzionamento dell'impianto e del macchinario. Siamo nell'era dell'automazione, con le sue varie qualifiche di automazione integrata, flessibile, coordinata, distribuita, ecc. Pareva che lo strumento regolatore non avesse piu' spazio e fosse relegato ai margini dei prodotti strumentistici, spintovi dalla scheda elettronica e dagli armadi a rack. Tuttavia proprio l'elettronica ed, in particolare, il microprocessore favorirono la ripresa dei regolatori monoanello, che oggi sono noti con l'acrostico americaneggiante SLC. Entro la custodia e sul frontalino sono finite molte funzioni e prestazioni primarie di controllo ed ausiliarie di sorveglianza. Gli attuali strumenti regolatori sono dovuti all'incontro di processisti e strumentisti, attenti a servirsi delle varie tecnologie e non solo dell'elettronica informatizzata. Nell'incontro con i responsabili della Sicest sono state evidenziate le caratteristiche dei vari regolatori prodotti in Italia dalla Ero Electronic, societa' produttrice del gruppo. Nella sede milanese, abbiamo intervistato il sig. Franco Tomezzoli, amministratore delegato della Sicest e il sig. Roberto Brambilla, suo direttore commerciale.


Per scaricare il Documento devi essere loggato!



Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Social CTI

Seguici!

Twitter LinkedIn

Disclaimer - Privacy