User

Password

Recupero Password

Path: Home » Indice Pubblicazioni » Doc.Tecnici CTI » Documenti Tecnici » CTI - R 2/2003 - Rev 04/2003 - Raccom...

Doc.Tecnici CTI

CTI - R 2/2003 - Rev 04/2003 - Raccomandazioni CTI per l'uso delle raccolte ISPESL, revisione ’95, nell'ambito della direttiva CE 97/23. DOCUMENTO SOSTITUITO dalla versione R 2/2005.

Pubblicazione

Data: 06-2002

Autore: SC 03 - Generatori di vapore e impianti in pressione

Collana: Documenti Tecnici

Note:
Raccomandazioni CTI con la collaborazione di Costruttori, Utilizzatori e Organismi di controllo. Revisione Aprile 2003.
Sostituisce la Raccomandazione R02/01 del Giugno 2002
Come noto, a partire dal 29.5.2002 le attrezzature a pressione devono essere fabbricate in accordo alla Direttiva europea 97/23/CE (PED) recepita in Italia con Decreto Legislativo 25 febbraio 2000, n° 93.
Per la progettazione, la realizzazione ed il collaudo delle attrezzature a pressione i relativi fabbricanti potranno far riferimento a specifiche norme armonizzate, non ancora complete e peraltro non cogenti, oppure a normative nazionali che rispettano, in particolare, i requisiti essenziali di sicurezza (RES) previsti nell’Allegato I della citata Direttiva 97/23/CE.
Al fine di agevolare i fabbricanti italiani di generatori di vapore e di apparecchi a pressione, che ben conoscono la normativa nazionale (Raccolte Ispesl VSR, VSG, M ed S Rev. 1995), nell’ambito del sottocomitato n°3 del CTI, presieduto dall’ing. Angelo Misiti dell’Ispesl, è stato costituito uno specifico Gruppo di lavoro, coordinato dall’ing. Fernando Lidonnici, presidente dell’Associazione Costruttori di Caldareria (UCC) federata ad ANIMA, con lo scopo di adeguare la normativa Ispesl alla più volte richiamata Direttiva PED, modificandone le parti che risultano in contrasto.




Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Social CTI

Seguici!

Twitter LinkedIn

Disclaimer / Privacy | Qualità / Requisiti Tecnici