User

Password

Recupero Password

Path: Home » News » Scelti per voi: 58ML per l'energia

Scelti per voi: 58ML per l'energia

ELARGITI DALLA UE 58 MILIONI A 44 PROGETTI PER L’EFFICIENZA ENERGETICA
L’agenzia di stampa Il Velino del 18 maggio riporta la notizia di 44 progetti finanziati dall’Unione Europea per l’efficienza energetica. Ve la proponiamo:
« Sono stati selezionati dalla Commissione Ue 44 progetti su 349 proposte, con l’obiettivo di promuovere l’utilizzo delle rinnovabili e aumentare l’efficienza energetica in tutta Europa. I progetti presentati da oltre 3000 organizzazioni dislocate su tutti e 27 gli Stati membri (più Islanda, Liechestain, Norvegia e Croazia), riceveranno 58 milioni di euro in totale e rientrano nel programma “Energia Intelligente” promosso da Bruxelles. Quasi la metà dei concorrenti sono piccole e medie imprese, seguite da un numero considerevole di autorità pubbliche e organizzazioni non governative. Da segnalare, secondo la Commissione Ue che per il secondo anno di fila, il numero di progetti nel settore dei trasporti è notevolmente aumentata. Tra i progetti italiani, uno riguarda le bioenergie (nome del progetto Biomaster) ed è presentato è presentato dall’Istituto degli studi per l’integrazione dei sistemi (riguarda il Biometano come alternativa ai combustibili tradizionale nel trasporto), un altro presentato dalla Fit Consulting srl si occupa dell’efficienza nei trasporti e nella logistica (C-Liege). Un terzo progetto chiamato Conurbant sull’approccio peer-to-peer per lo scambio di buone pratiche nelle aree urbane, un altro sui comportamenti dei consumatori presentato da EnerGia-Da Ltd. Sempre sullo stesso tema si è cimentata la ecuba ltd e la Innova spa. Un altro progetto è stato presentato dalle camere di commercio del Veneto sulla promozione e lo sviluppo di iniziative per migliorare l’utilizzo delle energie rinnovabili in edifici commerciali e industriali. Dall’agenzia sanitaria di Asti un progetto su un sistema di emissioni zero con sistemi di produzione di energia rinnovabile per ospedali. Infine altri due progetti sul solare termico nelle aree urbane e su un network web per le rinnovabili rispettivamente di Ambiente Italia e del centro regionale per l’assistenza e la cooperazione degli artigiani.
Per marzo è atteso il fischio d’inizio dei primi progetti tra cui rientrano la generazione di energia attraverso il movimento delle onde degli oceani che oggi fanno parte del progetto Eurocein che riunisce le parti interessate del settore pubblico e privato di sei paesi che intendono sviluppare questa tecnologia e il progetto che intende mettere le città al centro dell’attuazione della politica energetica europea. In particolare rientra in questo ambito il progetto Cascade che mobilità un nucleo di 18 città tra cui Milano, Amsterdam e Varsavia e più di 10 milioni di abitanti in 11 paesi per sviluppare programmi peer to peer nei settori trasporti, energia, pianificazione urbana per sfruttare al meglio le best pratice. Altro progetto riguarda i rifiuti e in particolare le biomasse che verranno utilizzate per i trasporti, mentre con il supporto del WWF, partirà il progetto EurotoptenMax che mira a fornire informazioni indipendenti e affidabili sui prodotti e i servizi che consumano energia sulla base di indagini di mercato continuamente aggiornate. Obiettivo finale del EurotoptenMax è incoraggiare i produttori e rivenditori a rendere migliore la realizzazione di prodotti garantendo un risparmio energetico fino a 200 GWh/anno. Infine si guarderà ai consumi energetici degli edifici attraverso progetti di aziende locali di social housing che valuteranno i migliori modi per fornire alloggi a prezzi accessibili garantendo un taglio dei consumi fino a 3000 tep per anno».
 

 



Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Social CTI

Seguici!

Twitter LinkedIn

Disclaimer - Privacy