User

Password

Recupero Password

Path: Home » News » Scelti per voi: gas in borsa

Scelti per voi: gas in borsa

CHIUSA PER HACKING LA BORSA EUROPEA DEI GAS SERRA
La notizia era nell’aria, ma in ogni caso fa impressione sapere che la Borsa Europea dei gas serra ha dovuto fermarsi fino al 26 gennaio per i furti informatici di pacchetti di diritti che hanno permesso ai pirati digitali di guadagnare diversi milioni di euro.
Marco Magrini, giornalista esperto di scenari ambientali sul Sole 24 Ore, ha raccontato la vicenda sul quotidiano del 20 gennaio.
Vi proponiamo una parte del suo articolo:
“L’Europa sospende la Borsa dei gas serra. Chiuso per hacking. Il mercato europeo delle emissioni di carbonio, il cosiddetto Ets, resterà chiuso almeno fino al 26 gennaio dopo che alcuni criminali digitali sono riusciti a rubare pacchetti di diritti e a rivenderli subito, incassando «svariati milioni di euro». La Commissione europea ha deciso la sospensione delle contrattazioni, per far luce sui fatti ed evitare che si ripetano.
L'anno scorso, l'Ets ha totalizzato quasi 90 miliardi di euro di scambi, tutti interamente elettronici. Il mercato è un po' il fiore all'occhiello dell'Europa paladina della lotta contro i cambiamenti climatici, la solitaria apripista del Protocollo di Kyoto e dei suoi intimi meccanismi: le aziende più energivore devono comprare sul mercato i diritti per emettere una tonnellata di anidride carbonica, mentre quelle più virtuose possono permettersi di venderli. È un incentivo a investire nelle energie pulite. E, a quanto pare, anche un'attrazione per la moderna criminalità organizzata.
Tantopiù che non è la prima volta. L'Europol stima che, fra il 2008 e il 2009, 5 milioni di euro se ne sono andati in truffe sull'Iva legate ai diritti del carbonio. L'anno scorso sul mercato s'era diffuso il panico dopo un attacco di phishing (email truffaldine che cercano di estorcere le password) e un precedente furto digitale in Romania aveva già costretto alle pubbliche scuse Jos Delbeke, direttore generale per il Clima a Bruxelles. I ladri informatici scoperti ieri sono riusciti a rubare diritti in Estonia, Grecia, Polonia e Repubblica Ceca. Solo in quest'ultima, hanno raggranellato 6,8 milioni di euro.
[…]
Domani a Bruxelles è fissato un vertice sul tema. Ma c'è poco da fare: si tratterà di investire, anche massicciamente, sulla sicurezza. Ai grimaldelli digitali, si risponde solo con le casseforti software.



Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Social CTI

Seguici!

Twitter LinkedIn

Disclaimer - Privacy