User

Password

Recupero Password

Path: Home » News » Scelti per voi: Energy manager

Scelti per voi: Energy manager

L’ENERGY MANAGER SECONDO FIRE
Pubblichiamo un’intervista realizzata da Labitalia, e diffusa dall’Adn Kronos, a Dario Di Santo, direttore di Fire (Federazione italiana per l'uso razionale dell'energia) –socio CTI- sulla figura dell’energy manager.
«E' il professionista che ci può indicare 'la strada giusta' verso l'efficienza e il risparmio energetico. Anche attraverso l'utilizzo delle energie rinnovabili, dal fotovoltaico all'eolico. E' l''energy manager', uno 'specialista' dell'energia sempre più ricercato negli ultimi anni nel mercato del lavoro. "La professione dell'energy manager -spiega a Labitalia Dario Di Santo, direttore di Fire (Federazione italiana per l'uso razionale dell'energia)- consiste nel supportare enti, famiglie e aziende nell'individuare misure che permettano il risparmio, e anche l'efficienza energetica, eventualmente grazie al ricorso a energie rinnovabili".
La Fire, come spiega Di Santo, è "un'associazione senza scopo di lucro che agisce nell'ambito del settore energetico e delle rinnovabili, e conta oltre 500 soci. Gestiamo per conto del ministero dello Sviluppo Economico, a titolo gratuito, la rete degli energy manager individuati ai sensi della legge 10/91, recependone le nomine". "L'energy manager -continua Di Santo- è visto spesso come una figura aziendale e la legge 10/91 fissa, per le aziende sopra un'alta soglia di consumi di energia, l'obbligatorietà di individuare nel proprio organico un energy manager. E questa è una norma che vale anche per gli enti che sono sopra i 15.000 abitanti, e che hanno anch'essi consumi elevati di energia. Gli energy manager nominati per obblighi di legge in Italia -spiega Di Santo- sono 2.600, ma la cifra, anche se al riguardo non abbiamo dati certi, è 10 volte superiore se si ricomprendono tutti gli altri professionisti che operano, al di là di questo obbligo, nel settore dell'energia".
Tante opportunità per chi si vuole avvicinare alla professione di energy manager si stanno aprendo con lo sviluppo delle rinnovabili. "Noi come Fire -spiega Di Santo- monitoriamo solo i professionisti che vengono nominati per rispetto degli obblighi di legge, ma, anche se il mercato di questa professione non si può considerare 'apertissimo', con l'attenzione alle energie rinnovabili e alla certificazione energetica ci può essere spazio anche per nuovi assunti, nell'industria e nel terziario".
Ma come si diventa energy manager? "Il percorso tecnico che porta a questa professione -dice Di Santo- parte da una laurea preferibilmente in ingegneria energetica, ma anche corsi di alta formazione. Poi, serve l'esperienza sul campo e anche la capacità di tenersi aggiornati anche con dei corsi di aggiornamento come quelli che facciamo noi alla Fire"».

 



Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Social CTI

Seguici!

Twitter LinkedIn

Disclaimer - Privacy