User

Password

Recupero Password

Convegni ATI - Accesso riservato soci CTI

Sostenibilità dell'iniziativa a biomassa lignocellulosica e della relativa filiera energetica

Pubblicazione


Autore: S. Candido, B. Colaninno

Collana: BT - 39 - Lug 07 - Termovalorizzazione di biomasse e rifiuti

Note:
Negli ultimi tempi le organizzazioni preposte alla tutela dell’ambiente si sono espresse favorevolmente rispetto alle iniziative che fanno capo alla cosiddetta “filiera corta”, ossia alle centrali elettriche di taglia medio/piccola alimentate da produzioni energetiche locali.
Questo tipo di progetto è altresì molto appetibile anche per l’operatore energetico che al vantaggio di un approvvigionamento sicuro potrebbe sommare i benefici di una buona accoglienza territoriale e penetrare una nuova attività con investimenti contenuti.
Su queste basi Edison ha sviluppato uno studio completo della filiera che ha permesso di individuare la redditività associata ad un’ iniziativa di taglia pari a 5 MW situata in Lombardia, con la finalità tra l’altro di predisporre uno strumento di appoggio utile all’individuazione dei termini di accordo con il mondo agrario per lo sviluppo di un’iniziativa concreta.
Per la definizione delle grandezze utilizzate in questo studio, che è comunque volutamente ipotetico, si è seguito il criterio della “gestione ottimale” che potrebbe essere declinato come segue:
- dal punto di vista elettrico si suppone di realizzare la centrale ai costi minimi compatibili con il mercato, di minimizzare il personale di gestione e i costi fissi;
- dal lato agrario si ipotizza che tutte le colture interessate ricadano in aree idonee sotto il profilo pedoclimatico e che l’imprenditore abbia dunque la possibilità di ottenere le massime rese con il minimo impegno economico.


Per scaricare il Documento devi essere loggato!



Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Social CTI

Seguici!

Twitter LinkedIn

Disclaimer - Privacy