User

Password

Recupero Password

Path: Home » News » 6° RAPPORTO ANNUALE CNPI

6° RAPPORTO ANNUALE CNPI

6° RAPPORTO ANNUALE SULLA SICUREZZA IN ITALIA 2009.

Il “Consiglio nazionale dei periti industriali e dei periti industriali laureati” e il Censis hanno pubblicato il 6° Rapporto annuale sulla sicurezza in Italia 2009 intitolato “Strategie e scelte quotidiane per la sicurezza energetica. Il ruolo dei periti industriali” (file allegato).
I precedenti rapporti avevano affrontato i temi degli infortuni domestici, del rischio ambientale, dell’infortunistica stradale, degli incidenti sul lavoro e dell’istruzione tecnica.
Questa volta, spiega il Presidente del Cnpi Giuseppe Jogna, il rapporto verte sull’energia, il solo settore “in cui il grado di sicurezza (sicurezza nell’approvvigionamento delle fonti, sicurezza nella produzione del bene, sicurezza nella sua distribuzione e nel suo consumo) può avere conseguenze determinanti sull’intera società, decidendo, quasi in maniera inappellabile, del suo sviluppo o del suo declino”.
In particolare, il rapporto torna spesso sul tema della certificazione energetica degli edifici con un giudizio interessante: “Grazie ai lavori normativi nazionali e comunitari, l’Italia dispone oggi di un quadro normativo, non perfetto, ma ragionevolmente applicabile alla diagnosi ed alla certificazione energetica degli edifici”.
Il tema è anche ripreso nello stesso rapporto da Carlo Manna, Responsabile Ufficio studi e ricerche dell’Enea, che ritiene importante, “promuovere politiche a sostegno della certificazione energetica degli edifici; la stessa sensibilità ai consumi ormai conseguita nel settore automobilistico, andrebbe oggi estesa anche a quello immobiliare”. Andrea Cocco, esperto di energie rinnovabili di Legambiente, sostiene altresì che sarebbe “opportuno che vengano al più presto ripristinati almeno gli articoli che rendevano obbligatoria la certificazione energetica dell’immobile, al momento della transazione”.

 



Download Allegato



Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Social CTI

Seguici!

Twitter LinkedIn

Disclaimer - Privacy